sabato 15 febbraio 2014

Pane svuotadispensa

Come già specificato, non sono un'esperta panificatrice: non ho la pasta madre e non ho padronanza delle tecniche di lavorazione dell'impasto e della formatura...insomma, faccio quello che posso, informandomi un po' alla volta. Detto questo, devo aggiungere che il pane che preparo in casa migliora costantemente e mi da molta soddisfazione.
Queste pagnottelle sono realizzate con il metodo indiretto; oggi ho fatto il secondo impasto unendo la biga preparata ieri (solitamente la preparo almeno 20 ore prima dell'impasto finale).
Il pane è svuotadispensa perchè miscela tre tipi diversi di farine: farina forte di frumento, farina Manitoba e semola rimacinata di grano duro. Ho deciso di fare un po' di ordine, anche perché mi capita di ritrovare farine abbandonate delle quali non avevo più memoria: diciamo che l'ordine è soprattutto mentale, lo chiamerei "prendere consapevolezza degli acquisti fatti": il reparto farine é il Paese dei Balocchi e alle tentazioni non so resistere!












































Ingredienti: 
BIGA
500g farina 0 (almeno 11g/kg di proteine)
5g lievito di birra
250g acqua

SECONDO IMPASTO
250g farina Manitoba del supermercato
250g semola rimacinata di grano duro
2 cucchiai olio extravergine di oliva
20g sale
10g zucchero
380g acqua tiepida
la biga preparata in precedenza

Procedimento:
BIGA
1. Unire la farina al lievito sciolto nell'acqua
2. Formare l'impasto, che risulterà abbastanza solido
3. Ungere un contenitore con l'olio e.v.o., riporvi la biga e ungerne la superficie
4. Far riposare per un tempo non inferiore alle 8 pre.

SECONDO IMPASTO
1. In planetaria munita di gancio (o a mano), unire farina, lievito disciolto in acqua tiepida con lo zucchero, olio e.v.o., biga
2. Quando l'impasto si sarà formato, unire il sale
3. Impastare per almeno 15 minuti e comunque fino a incordatura
4. Ungere il fondo e le pareti di un contenitore capiente, riporvi l'impasto e ungerne la superficie. Coprire con un canovaccio bagnato
5. Lasciar lievitare per 1 ora circa
6. Sgonfiare l'impasto e fare il folding
7. Far lievitare 30 minuti
8. Creare 4 pagnotte da circa 400g l'una e stenderle su una teglia rivestita con carta da forno. Fare dei tagli sulla superficie delle pagnotte
9. Lasciar lievitare un'ora circa
10. Cuocere in forno statico a 200° per circa 25 minuti: per i primi 15 con un coccio con dell'acqua.
11. Sfornare e far raffreddare bene sulla gratella.

Nessun commento:

Posta un commento