lunedì 24 marzo 2014

Crostata di fragole

Venerdì scorso ho ricevuto da mio papà la commissione di "preparare una torta": generico, fiducioso.
Avevo già in mente di partecipare al contest di Maddalena, quindi ho pensato di sfruttare questa occasione, avendo carta bianca, per preparare appunto il mio piatto forte.
Diciamo che preparo la crostata alle fragole praticamente da sempre, la ricetta si è affinata, diventando sempre più essenziale. Qualche anno fa infatti preparavo una frolla con una diversa bilanciatura degli ingredienti e con il metodo classico (zucchero+burro+uova+farina), aggiungevo persino un po' di lievito e il burro era praticamente fuso: la ricetta era quella di mia mamma, che, pur essendo stata una brava cuoca, con la frolla non andava proprio d'accordo. Però sempre a dirmi "la frolla va impastata velocemente, toccala poco"...il perchè l'ho però compreso parecchio tempo dopo.
Ora impasto sempre con il metodo sabbiato (farina+burro+zucchero+uova), con la planetaria e con il burro freddo di frigo: la frolla è molto più friabile, quindi invece di usare solo tuorli, aggiungo 1 uovo intero e 1 tuorlo.
Anche gli aromi sono diversi: ora prediligo la vaniglia (naturale!) alla scorza degli agrumi, ma in questo caso parliamo di gusti. Mi è capitato anche di farcire la frolla con della composta di albicocche, invece che con crema pasticcera, per fare un dolce veloce veloce.
Diciamo che questa ricetta è pura, semplice, tradizionalissima: non ci sono chissà quali sperimentazioni di abbinamenti o ingredienti segreti...è la torta che abbiamo preparato tutti, almeno una volta, è il dolce che mi fa andare veramente sul sicuro.









































PASTA FROLLA
250g farina 0 debole
150g burro freddo
100g zucchero semolato
qb sale
1 uovo intero
1 tuorlo
(se la volete ancora più friabile potete usare 3 tuorli)
CREMA PASTICCERA
500ml latte intero
3 tuorli
120g zucchero
40g farina 0 debole
qb vaniglia (ho usato la punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere)
FINITURA
750g fragole
1 bustina di preparato per gelatina per torte
zucchero a velo

Procedimento:
FROLLA
1. nella bacinella della planetaria (munita di foglia) unire la farina setacciata al burro freddo tagliato a cubetti; impastare alla velocità 1 fino ad ottenere un composto sabbioso
2. unire lo zucchero, il pizzico di sale e la polvere di vaniglia; miscelare al resto
3. aggiungere il tuorlo e l'uovo: impastare quanto basta per amalgamare gli ingredienti
4. spostare sulla spianatoia leggermente infarinata, verificare che non ci siano "nodi" di burro (nell'eventualità impastare a mano fino a rimuoverli) e formare velocemente un cilindro; rivestire con pellicola e porre in frigorifero per un'ora
5. prendere la frolla dal frigo, infarinare la spianatoia e stendere con un mattarello allo spessore di 4mm
6. arrotolare la frolla sul mattarello e foderare una teglia di 28cm di diametro, bucherellare sul fondo con una forchetta (la frolla dovrebbe staccarsi comunque, ma la teglia imburrata e infarinata vi farà stare più tranquilli)
7. scaldare il forno a 180°C, modalità statica
8. porre sulla frolla un foglio di carta forno e dei fagioli secchi per evitare che l'impasto si sollevi in cottura
9.cuocere per 15' con carta+fagioli, poi rimuovere e cuocere per altri 10-15'
10. sfornare e far raffreddare completamente prima di rimuovere dalla teglia









































CREMA PASTICCERA
1. in un pentolino scaldare il latte a fiamma bassa, spegnendo appena inizia il bollore
2. in un altro pentolino, più capiente, unire ai tuorli lo zucchero e la vaniglia, lavorare bene con la frusta; aggiungere la farina setacciata e miscelare con la frusta fino ad ottenere un composto omogeneo
3. sciogliere la miscela unendo un po' del latte caldo, girare bene con un cucchiaio arrivando in ogni parte della pentola
4. versare la restante parte del latte, spostare sul fuoco e girare costantemente con una frusta, mantenendo bassa la fiamma
5. spegnere quando inizia il bollore della crema; coprire con pellicola alimentare posta a contatto, in modo da evitare la formazione della pelle
6. porre il pentolino in una bacinella con dell'acqua fredda e quando la crema avrà raggiunto la temperatura ambiente spostare in frigo
FINITURA
1. farcire il guscio di pasta frolla con la crema pasticcera
2. lavare le fragole e asciugarle bene; tagliarle a metà e poi decorare la torta: ho posizionato le parti interne verso l'alto, formando dischi concentrici con versi opposti...ma ognuno può fare come meglio crede
3. preparare la gelatina per dolci seguento le indicazioni riportate sulla confezione
4. gelatinare la crostata con un pennello e spolverizzare i bordi con dello zucchero a velo; conservare in frigorifero.

Acune piccolissime note:
- le crostate di frutta sono bellissime appena preparate, ma sicuramente più buone il giorno successivo, anche se la frutta avrà perso il proprio turgore e la propria brillantezza: la gelatina per dolci è un compromesso necessario del quale vorrei poter fare a meno. Se intendete mangiare il dolce subito, basta anche una semplice spolverata con zucchero a velo sulle fragole.
- pur essendo il mio piatto forte, questa volta la decorazione mi è venuta un po' una ciofeca (l'infallibile legge di Murphy!) ma la bontà della crostata è garantita da lustri di esperienza e dall'assaggio diretto.












































Purtroppo non ho ancora avuto modo di conoscere direttamente Maddalena, avendo scoperto il suo blog da pochissimi giorni, ma

con questa ricetta partecipo al contest di Cucina Scacciapensieri "Il mio piatto forte".

http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html

12 commenti:

  1. Ciao
    Questa crostata é deliziosa. Complimenti per la ricetta e per il blog.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Thais,
      la ricetta non è proprio originale, ma questo è sicuramente il mio dolce preferito.
      A presto
      Chiara :)

      Elimina
  2. Si ma io cosa partecipo a fare al contest di Maddy, se ci sono tutte ste belle ricette???:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, si, non hai proprio speranze ;)
      Con la mia sicumera sbaraglierò la concorrenza (si, proprio, come no!)

      Grazie della visita :)

      Elimina
  3. Eccomi qua, non conoscevo il tuo blog, quindi sono arrivata e mi sono messa a guardare la tua bella intestazione, poi ho letto per benino tutto il post e alla fine sono stata invasa da una montagna di fragole rosse che sembrano uscire dallo schermo. Praticamente sono affascinata da tutto, le foto sono davvero meravigliose e la ricetta è sublime. Oggi ha vinta la semplicità, ma almeno per quanto mi riguarda vince sempre, io sono molto affezionata a questo tipo di ricette, quindi grazie mille e buona fortuna!
    maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddalena,
      sono proprio nuova nuova in questo mondo di cuoche-fotografe online, quindi ogni complimento/commento/visita, mi scalda il cuore.
      Anch'io amo i piatti semplici e sono davvero contenta che la mia ricettina superclassica ti sia piaciuta.
      A presto spero :)

      Elimina
  4. Ciao , sono l'ideatrice del blog il dolciacatinelle.blogspot.it ,
    navigando nel web ho pensato ti sarebbe piaciuto avere nel tuo blog il premio liebester award
    se lo vuoi ritirare vai nel mio blog e segui le indicazioni
    http://dolciacatinelle.blogspot.it/2014/03/liebester-awards-premio-virtuale.html

    RispondiElimina
  5. La stagione perfetta!!!! Complimenti

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglia questa crostata!!! Approfitto per dirti che da poco è partito un contest interamente dedicato proprio alla crostate. Le ricette vincitrici si porteranno a casa dei kit di prodotti al farro biologici (dell'azienda Prometeo Urbino) ed inoltre potranno entrare nel nostro e-book con i relativi link a pagine e/o siti. Puoi partecipare anche con ricette non inedite ^_^
    Se ti interessa questo è link dove trovare tutte le info.

    http://www.ilgolosomangiarsano.com/articoli/contest-crostate/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta...mmh...interessante: adoro le crostate! Penso proprio che parteciperò!

      Grazie e a presto :)

      Elimina
  7. Ciao, arrivo da te grazie al contest "Il mio piatto forte" al quale anch'io partecipo. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. A presto, Claudia
    http://lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina