lunedì 19 ottobre 2015

Crocchette di amaranto con bietole, peperoni verdi e Parmigiano (senza lattosio)

Da un paio di mesi ho deciso di perdere peso: ho ridotto drasticamente la quantità di grassi (soprattutto olio e burro) e centellinato i dolci, sostituiti dalla frutta; mangio molta verdura, pochi cereali, ma quasi esclusivamente integrali; ho eliminato i cicchetti serali e mangio pochissima pizza...forse questa è la cosa più pesante! Dovrei andare a camminare per almeno un'ora al giorno (anche se da quando ho ripreso ad insegnare, tra la preparazione delle lezioni e vari consigli/collegi, non riesco a farlo). Insomma: cucino poco di quanto ero abituata a preparare. Sto cercando di sperimentare un'alimentazione diversa e questa ricetta ne è un esempio. Tra le buone abitudini - che spero di mantenere - devo aggiungere quella di consumare verdura di stagione a km0: ringrazio la mia amica Debora e sua zia Tiziana, e il loro blog Sotto il Tiglio. Mi hanno dato infatti la possibilità di procacciarmi verdura freschissima coltivata vicino a casa. Questa ricettina veloce nasce appunto cercando di valorizzare i prodotti a disposizione nella cassetta settimanale (in realtà bi-settimanale perchè siamo solo in due). Sono certa che ne nasceranno molte altre!








































Dimenticavo...le crocchette sono senza lattosio (io e il mio compagno, insieme a un numero incalcolabile di altre persone, siamo infatti intolleranti all'indigeribile disaccaride).

Ingredienti
120g di amaranto
1 cespo di bietole
1 peperone verde piccolo
1 spicchio d'aglio
50g Parmigiano Reggiano grattuggiato (stagionato 24 mesi)
1 uovo
qb pangrattato
qb farina integrale
qb sale e pepe
qb semi di sesamo
qb olio evo per friggere


Procedimento
1. cuocete l'amaranto in acqua salata per circa 10'; scolate e fate raffreddare. 
2. lavate bene le bietole e cuocetele a vapore; in una padella preparate poi un soffritto con una cucchiaino d'olio evo, uno spicchio d'aglio e un piccolo peperone verde;
3. fate saltare in padella la bietola, salate e pepate;
4. preriscaldate il forno a 180° (statico);
5. in una ciotola unite l'amaranto raffreddato, le bietole (togliete l'aglio), l'uovo, il Parmigiano; correggete la consistenza con il pangrattato: l'impasto non deve essere liquido, ma nemmeno troppo asciutto; correggete eventualmente con il sale;
6. preparate le crocchette (circa un cucchiaio di composto cadauna) e passatele nella farina integrale: rimuovete la farina in eccesso;
7. rivestite una leccarda con carta da forno, riponetevi le crocchette, spennellatele con poco olio evo e decorate con semi si sesamo;
8. cuocete per almeno 20' in forno: verificate la doratura esterna prima di togliere dal forno.

4 commenti:

  1. Bentornata!!! ti aspettavo! mi è arrivata la tua notifica su Instagram e ho detto "è tornata"...ed eccoti con una ricetta sfiziosa ma leggera! non sai come ti capisco, questa estate sono stata bravissima, volevo perdere 5 chili e ne ho persi 4...andavo a camminare 45 minuti tutte le sere, poi è arrivato il caldo, poi è arrivato il freddo...insomma non solo ho recuperato tutto ma mi sa che ne ho preso anche qualcun altro di chilozzo! bene, devo essere determinata e riprendere di nuovo! mi piace questo tuo ritorno light, è giusto preparare cose sfiziose e stare comunque attenti alle calorie! sai che l'amaranto ancora non l'ho provato? ne assaggio una va... :) a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, che bello sentirti!
      A parole sono bravissima: provo ad essere virtuosa, ma ultimamente sto sgarrando :( Di chili ne ho persi pochissimi, ma devo-devo-devo farcela. Da un paio di giorni ho persino ripreso a camminare dopo il lavoro.
      Ho assaggiato l'amaranto per la prima volta facendo queste crocchette, ma mi è piaciuto davvero, quindi te lo consiglio caldamente. Non sapevo come regolarmi sulle quantità: ho scoperto sul campo che non aumenta di volume in cottura, quindi anche scolarlo è complicato, ma ne vale la pena.
      Ci sentiamo presto :)

      Elimina
  2. E' bello trovare abbinamenti inediti dall'assortimento stagionale della cassetta: questa ricetta ne è un ottimo esempio! E ci hai dato anche uno spunto per parlare, in futuro, dell'amaranto. Un bacio,
    deb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deb! Si, l'abbinamento è insolito, anche tra bietole e peperone, ma è bello sperimentare con quello che si ha a disposizione: aguzza la fantasia :)
      Baci-Chizzi

      Elimina